Banca dati musicale

Musicista

Tiny Bradshaw

Tiny Bradshaw - © Carl Van Vechten

nato il 23.9.1905 a Youngstown, OH, Stati Uniti d'America

morto il 26.11.1958 a Cinncinnati, OH, Stati Uniti d'America

Links www.answers.com (Inglese)

Tiny Bradshaw

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Myron Bradshaw, detto Tiny (Youngstown, 23 settembre 1905 – Cincinnati, 26 novembre 1958), è stato un direttore d'orchestra statunitense di genere jazz[1]. Bradshaw fu anche cantante, compositore, pianista e batterista e fu attivo anche nel campo del rhythm & blues.

Gli inizi

Benché si fosse laureato in psicologia alla Wilberforce University, Bradshaw decise di intraprendere la carriera di musicista.[2] In Ohio cantò per il gruppo di Horace Henderson, i Collegians, che avevano un pubblico prevalentemente universitario.[2] Nel 1932, Bradshaw traslocò a New York, dove iniziò a lavorare come batterista per Marion Hardy, i Savoy Bearcats, e la Mills Blue Rhythm Band, e come cantante per Luis Russell.[1]

Carriera da leader

Nel 1934, Bradshaw formò la propria orchestra di Swing, una formazione che ebbe una lunga vita e che registrò otto brani in quell'anno. Non sarebbe più tornata in studio fino al 1944, quando praticava uno stile già abbastanza vicino al rhythm & blues. L'orchestra ebbe poi numerose occasioni di registrazione per il mercato del rhythm and blues, in particolar modo tra il 1950 e il 1954.[1]

Il maggior successo di Bradshaw fu "Train Kept A-Rollin'" (1951), un brano che passò dal repertorio rhythm and blues a quello rock[1], ad esempio nelle interpretazioni degli Yardbirds, del 1965 e degli Aerosmith del 1974.

Gli ultimi anni dell'attività di Bradshaw furono costellati di gravi problemi di salute, a partire dai due infarti che lo lasciarono parzialmente paralizzato. Nel 1958, con l'album "Bushes", fece un tentativo, mal riuscito, di raggiungere il mercato dei più giovani. Provato dagli infarti e da decenni di pratica professionale Bradshaw morì quello stesso anno, all'età di 53 anni, nella sua città di adozione, Cincinnati.[1]

La musica

Bradshaw è ricordato soprattutto per i suoi successi di rhythm and blues tra cui "Well Oh Well", "Breaking Up the House", e "Soft". Fu anche uno scopritore di talenti: la sua orchestra diede lavoro[3], tra gli altri a Shad Collins, Gil Fuller, Gigi Gryce, Russell Procope, Red Prysock, Sonny Stitt, e Shadow Wilson[1], e, durante un tour, cercò di reclutare il diciassettenne Miles Davis (che non poté accettare a causa dell'opposizione della madre[4]).

Note

  1. ^ a b Pagina biografica
  2. ^ Tra i membri meno noti dell'orchestra, vi fu anche il padre di Jackie McLean.
  3. ^ Miles: The Autobiography with Quincy Trope (ISBN 0-671-63504-2)

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF (EN17414657 · ISNI (EN0000 0000 5934 882X · LCCN (ENn88681552 · GND (DE134631706 · BNF (FRcb1396-1234g (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 25.10.2018 21:22:42

Questo articolo si basa sull'articolo Tiny Bradshaw dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.