Banca dati musicale

Musicista

Robin Gibb

Robin Gibb

nato il 22.12.1949 a Douglas, Isle of Man, Gran Bretagna

morto il 20.5.2012 a London, England, Gran Bretagna

Links www.robingibb.com (Inglese)

Robin Gibb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Robin Hugh Gibb (Douglas, 22 dicembre 1949 – Londra, 20 maggio 2012) è stato un cantante, compositore, arrangiatore e produttore mannese. Era nato a Douglas, nell'Isola di Man, da genitori inglesi.

Biografia

È uno dei famosi fratelli Gibb, con i quali formava, prima della morte di Maurice Gibb (1949-2003) suo gemello dizigote, il famoso trio dei Bee Gees, assieme al fratello maggiore Barry. I due rimasti decisero di sciogliersi proprio per rispetto alla memoria del loro fratello morto, continuando comunque, in maniera indipendente, le loro carriere.

Il gruppo cominciò l'attività in Australia, ma divenne famoso nel Regno Unito, soprattutto per aver "dato vita" all'era e al genere della disco music. I Bee Gees divennero uno dei più famosi gruppi di tutti i tempi.

Iniziò la sua carriera solista già nel 1969, con il singolo Saved by the bell, uscito anche in Italia con il titolo Salvato dal campanello.

Vita privata

Nel 1968 sposa Mollis Hullis, una segretaria della casa di produzione di Robert Stigwood. I due, che erano stati coinvolti nel grave disastro ferroviario di Londra del 5 novembre 1967 (Hither Green Rail Crash) e che erano riusciti a salvarsi e a sopravvivere, hanno due figli, Spencer e Melissa. Nel 1980 divorziano e in quello stesso anno, Robin sposa Dwina Murphy, una scrittrice interessata alla storia dei Celti, che lo convince a diventare astemio e vegano. Nel 1983 nasce il loro figlio, Robin-John.

Nel 2010 si ammala di cancro al colon diffuso al fegato. Il 28 marzo 2012 viene ricoverato in una clinica di Chelsea per un intervento chirurgico, ma il 14 aprile le sue condizioni peggiorano ed entra in coma per otto giorni. Si risveglia il 22 aprile mentre, secondo la moglie Dwina, il fratello Barry gli intona e canta Crying di Roy Orbison[1]. Tuttavia le sue condizioni restano molto gravi e muore la sera del 20 maggio all'età di 62 anni.

Negli ultimi anni della sua vita si era anche impegnato a raccogliere fondi per permettere l'edificazione del Memoriale del RAF Bomber Command dedicato agli equipaggi del Bomber Command.

Discografia

Album

  • 1970 - Robin's Reign (febbraio)
  • 1970 - Sing Slowly Sisters (settembre, mai pubblicato ufficialmente)
  • 1983 - How Old Are You? (luglio)
  • 1984 - Secret Agent (giugno)
  • 1985 - Walls Have Eyes (novembre)
  • 2003 - Magnet (gennaio)
  • 2005 - Robin Gibb with the Neue Philharmonie Frankfurt Orchestra Live (luglio)
  • 2006 - My Favourite Christmas Carols (novembre)
  • 2012 - The Titanic Requiem
  • 2014 - 50 St. Catherine Drive

Singoli

  • 1969 - Saved By The Bell (giugno)
  • 1969 - One Million Years (novembre)
  • 1970 - August, October (febbraio)
  • 1978 - Oh Darling (luglio)
  • 1980 - Help Me! (settembre)
  • 1983 - Juliet (giugno)
  • 1983 - How Old Are You?' (ottobre)
  • 1984 - Another Lonely Night In New York (gennaio)
  • 1984 - Boys Do Fall In Love (maggio)
  • 1984 - Secret Agent (agosto)
  • 1985 - Like A Fool (novembre)
  • 1986 - Toys (febbraio)
  • 2002 - Please (novembre)
  • 2003 - Wait Forever (gennaio)
  • 2003 - A Lover's Prayer (gennaio, con Alistair Griffin)
  • 2005 - First of May (dicembre, con G4)
  • 2006 - Mother of Love (novembre)
  • 2008 - Alan Freeman Days (maggio, solo download)

Onorificenze

Commendatore dell'Ordine dell'Impero Britannico
— 2004

Note

  1. ^ Il fratello Barry canta, Robin Gibb esce dal coma, repubblica.it, 20 aprile 2012. URL consultato il 23 marzo 2015.

Voci correlate

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF: (EN84962865 · ISNI: (EN0000 0001 0920 8842 · LCCN: (ENn88618838 · GND: (DE128676280 · BNF: (FRcb13894438k (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 16.01.2018 12:36:29

Questo articolo si basa sull'articolo Robin Gibb dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.