Banca dati musicale

Band

Hank Jones Trio

Links www.discogs.com (Inglese)

Hank Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Henry “Hank” Jones (Vicksburg, 31 luglio 1918 – New York, 16 maggio 2010) è stato un pianista e compositore statunitense di musica jazz.

Il maggiore dei tre fratelli (gli altri due sono Thad ed Elvin), è apprezzato per la leggerezza del suono e l'eleganza del fraseggio, e oltre ad avere ricoperto il ruolo di leader con la propria formazione ha partecipato in qualità di sideman a incisioni storiche[1].

È considerato il fondatore della scuola pianistica di Detroit, che annovera fra i suoi membri Tommy Flanagan, Roland Hanna e Barry Harris[2].

Biografia

Da piccolo, Hank Jones si trasferì assieme alla famiglia dal nativo Mississippi al Michigan, stabilendosi a Pontiac, nell'area di Detroit. Lì, in età molto giovane, iniziò lo studio del pianoforte e sin dagli inizi subì l'influsso della musica di Fats Waller, Teddy Wilson, Earl Hines e Art Tatum. Sul palco già a tredici anni, ricevette dal sassofonista Lucky Thompson l'invito di andare a suonare all'Onyx Club di New York assieme a Oran “Hot Lips” Page[3].

Accettando l'esortazione di Thompson, nel 1944 Jones si spostò nella metropoli americana dove, oltre a lavorare con Page, fece la conoscenza professionale di Coleman Hawkins, Billy Eckstine e Andy Kirk, e dal 1947 iniziò le tournée accompagnando Ella Fitzgerald fino al 1953. Durante gli anni cinquanta registrò con i più importanti jazzisti dell'epoca: Benny Goodman, Artie Shaw, Milt Jackson, Charlie Parker, Cannonball Adderley, Herbie Mann, Donald Byrd, Kenny Clarke e Lester Young, solo per citarne alcuni, e divenne un rispettato e reclamato pianista in sala di incisione nel ruolo di sideman[4].

Negli anni sessanta costituì una sua formazione nella quale oltre a lui suonavano il batterista Osie Johnson, il chitarrista Barry Galbraight e il bassista Milt Hinton. Il quartetto fu uno dei gruppi più occupati durante il decennio; a volte capitava che si esibissero in tre spettacoli nello stesso giorno, e Jones trovò anche lo spazio per registrare assieme a suo fratello Elvin[4].

Verso la fine degli anni settanta e negli anni ottanta continuò la instancabile e fruttuosa attività negli studi di registrazione. Si esibì da solo o in duo con altri pianisti – fra i quali Tommy Flanagan e John Lewis – o con formazioni ristrette. La più rilevante di queste fu il Great Jazz Trio, assieme a due grandissimi nomi del jazz, Ron Carter e Tony Williams. Sempre in trio, Hank attraversò gli anni ottanta, accompagnato da Eddie Gomez e Al Foster – e successivamente da Jimmy Cobb che rilevò Foster – ma non mancò di suonare accanto a Benny Goodman, Nancy Williams e Art Farmer[3].

Negli anni ottanta occupò il posto di pianista al Cafe Ziegfeld di Manhattan e fu in Giappone in tournée accompagnato da Sonny Stitt e George Duvivier, continuando il lavoro in sala di incisione e guadagnando alcuni riconoscimenti, fra i quali nel 2009 il Lifetime Achievement Award[4], un anno prima della morte che lo ha colto in un ospizio del Bronx il 16 maggio 2010[5].

Discografia

  • 1950 – Hank Jones Piano
  • 1955 – The Trio
  • 1955 – Hank Jones Quartet/Quintet
  • 1955 – Trio with Guests
  • 1956 – Hank Jones Quartet
  • 1956 – Relaxing at Camarillo
  • 1956 – Bluebird
  • 1956 – Urbanity
  • 1957 – Have You Met Hank Jones?
  • 1958 – Hank Jones Swings “Gigi”
  • 1960 – Porgy and Bess: Swingin' Impressions by Hank Jones
  • 1962 – Arrival Time
  • 1963 – Here's Love
  • 1964 – This Is Ragtime Now
  • 1966 – Happenings
  • 1976 – Arigato
  • 1977 – At the Village Vanguard
  • 1977 – Bop Redux
  • 1977 – I Remember You
  • 1977 – Just for Fun
  • 1977 – Portions
  • 1977 – Rockin' in Rhythm
  • 1977 – The Great Jazz Trio at the Village Vanguard, Vol. 2
  • 1978 – Groovin' High
  • 1978 – A Foggy Day
  • 1978 – Ain't Misbehavin’
  • 1978 – Great Jazz Trio at the Village Vanguard
  • 1978 – Hanky Panky
  • 1978 – Tiptoe Tapdance
  • 1979 – Have You Met This Jones?
  • 1979 – In Japan
  • 1979 – Live in Japan
  • 1979 – Bluesette
  • 1979 – Incredible Hank Jones Meets Louis Bellson & Ira Sullivan
  • 1980 – Great Jazz Trio at the Village Vanguard
  • 1980 – Great Jazz Trio at the Village Vanguard: Revisited, Vol. 1
  • 1980 – Great Jazz Trio at the Village Vanguard: Revisited, Vol. 2
  • 1983 – I'm All Smiles
  • 1985 – Live in Japan
  • 1987 – Hank Jones-Red Mitchell Duo
  • 1989 – The Oracle
  • 1989 – Lazy Afternoon
  • 1991 – Hank Jones Trio with Mads Vinding and Al Foster
  • 1991 – Hank Jones Trio
  • 1991 – Live at Maybeck Recital Hall, Vol. 16
  • 1991 – The Essence
  • 1993 – A Handful of Keys: The Music of Thomas “Fats” Waller
  • 1994 – Upon Reflection: The Music of Thad Jones
  • 1994 – The Jazz Trio of Hank Jones
  • 1994 – Steal Away
  • 1995 – Sarala
  • 1997 – Favors
  • 1998 – Darji's Groove
  • 2000 – Just Friends
  • 2002 – Compassion
  • 2004 – The New York Rhythm Section
  • 2005 – For My Father
  • 2006 – Hank and Frank
  • 2006 – West of 5th
  • 2007 – You Are Here
  • 2009 – Hank and Frank, Vol. 2
  • 2009 – Pleased to Meet You
  • 2012 – Come Sunday[4]

Note

  1. ^ Carlo Boccadoro, Jazz!, Einaudi, Torino 2006, pag. 29.
  2. ^ Ian Carr, Digby Fairweather, Brian Priestley, Jazz - The Rough Guide 2nd ed., Rough Guide Ltd, London 2000, pag. 402.
  3. ^ a b (EN) Hank Jones, All About Jazz. URL consultato il 25 novembre 2012.
  4. ^ a b c d (EN) Ron Wynn, Hank Jones - Biography, Allmusic. URL consultato il 25 novembre 2012.
  5. ^ (EN) Peter Keepnews, Hank Jones, Versatile Jazz Pianist, Is Dead at 91, The New York Times. URL consultato il 25 novembre 2012.

Bibliografia

  • Carlo Boccadoro, Jazz!, Einaudi, Torino 2006, ISBN 9788806179113
  • (EN) Ian Carr, Digby Fairweather, Brian Priestley, Jazz - The Rough Guide 2nd ed., Rough Guide Ltd, London 2000, ISBN 9781858-285283
  • Eric J. Hobsbawm, Storia sociale del jazz, Editori Riuniti, Roma 1982 (The Jazz Scene)

Altri progetti

Collegamenti esterni

Controllo di autorità VIAF: (EN2656489 · ISNI: (EN0000 0000 8182 8205 · LCCN: (ENn81058273 · GND: (DE1344-19448 · BNF: (FRcb138957259 (data)
Questa pagina è stata modificata l'ultima volta il 05.12.2017 21:04:04

Questo articolo si basa sull'articolo Hank Jones dell'enciclopedia liber Wikipedia ed è sottoposto a LICENZA GNU per documentazione libera.
In Wikipedia è disponibile una lista degli autori.